Copyright © 2008 | Lucio Gallo | All Right Reserved | P.iva 02544030139




24/09/2008
Curarsi con la musica: sfumature e benefici


di Silvia Turrin

«Questo mio scritto non ha alcuna pretesa tranne quella di condividere con più persone possibili un modo di fare e d’essere attraverso l’uso della musica. Pagine, a prima vista, apparentemente diverse, ma dove a ben guardare si trovano due protagonisti unici e forti: l’uomo e la musica». È con questa premessa che Lucio Gallo apre Curarsi con la musica (Il Caduceo, 2006), un viaggio nei meandri dei suoni, intesi come strumento per infondere benessere. Frutto della sua diretta esperienza come musicoterapista e compositore, il volume - di agevole lettura sia per numero di pagine, sia per il linguaggio divulgativo con cui si sviluppa - analizza non solo gli effetti che la musica produce a livello neurologico ed emotivo, ma descrive le caratteristiche salienti dei differenti tipi di ascoltatori e il rapporto che instaurano con i diversi generi musicali. Di particolare interesse è il capitolo dedicato alla relazione tra morbo d’Alzheimer e suoni, in cui l’autore sottolinea come la musica riesca a rallentare il decorso della malattia, stimolando la parte cerebrale ancora non danneggiata e riattivando anche quella lesa dalla malattia. Risultato di cui lui stesso è testimone, poiché lavora come musicoterapista presso varie strutture ospedaliere, a stretto contatto con persone affette da demenza senile. Evocare ricordi, alimentare emozioni e proporre determinati movimenti sono gli elementi portanti dell’approccio adottato da Lucio Gallo, il quale con umiltà e volontà si accosta a un mondo difficile, dato che ancora non esiste una terapia risolutiva ed efficace per quanti soffrono d’Alzheimer e di altre patologie neurologiche degenerative. Appassionante è inoltre la sezione dedicata alla relazione fra musica e bambino, in cui spiega alla futura mamma quali atmosfere sonore prediligere durante la gravidanza (in primis, le partiture classiche, da Mozart a Debussy), quando (preferibilmente alla sera) e come ascoltarle (comodamente seduti o sdraiati accarezzando il ventre al ritmo della musica). Al volume è allegato un cd, con brani strumentali rilassanti composti dall’autore, da lui utilizzati nella pratica terapeutica anche con tossicodipendenti e pazienti post-comatosi.

Lucio Gallo
Curarsi con la musica
Il Caduceo, ed. 2006, pgg. 173
euro 16,00

Musica Terapia inserita il 24-09-2008.