Copyright © 2008 | Lucio Gallo | All Right Reserved | P.iva 02544030139


Lista Pubblicazioni

Lucio Gallo
4-OHANA Il Luogo Dove Nessuno Viene Dimenticato

CoreBook


Succede a volte che nella nostra vita si inneschi nostro malgrado una rivoluzione. Una rivoluzione improvvisa e inesorabile, alla quale tentiamo di opporci con tutte le forze fino a quando siamo costretti ad accettare l’inevitabile e a fare in modo, per quanto possibile, che non devasti del tutto la nostra esistenza.
“4” racconta un’esperienza di questo tipo, un’esperienza che tocca ogni giorno migliaia di persone ma che quando bussa alla nostra porta è diverso, è impossibile, è assolutamente ingiusto,... L’autore del libro, Lucio Gallo, racconta la sua esperienza: è un padre e un marito felice, ha una vita serena, appagante, una vita come tante ma che non cambierebbe con nessuna. Fino a quando, un maledetto giorno, a Sonia, sua moglie, viene diagnosticata una malattia incurabile. E il mondo, costruito giorno dopo giorno con fatica, con perseveranza e con amore, crolla e tutto sembra perdere di significato.
Lucio Gallo ci racconta il suo personale percorso pervaso dal dolore ma condotto con dignità, con forza e con grande consapevolezza, percorso che lo ha portato a scoprire ed attraversare i cardini dell’esistenza e a superare il suo personale abisso. I cardini sono “le 4 colonne del ben vivere”, che, per usare le sue parole, “Sono 4 come tutto ciò su cui appoggia qualsiasi oggetto che vuole essere sicuro di non cadere, sono 4 come le Stagioni, sono 4 come i Punti Cardinali, sono 4…”.
Il libro non ha la pretesa di insegnare ad altri come affrontare il proprio abisso, vuole semplicemente essere la condivisione di un viaggio difficile ma di grande pienezza per rendere partecipi i lettori di come, ognuno attraverso il proprio percorso, possa giungere a riconsiderare ogni cosa sotto una nuova prospettiva e a dare un senso nuovo alla propria esistenza.
Un libro emozionante che commuove e nello stesso tempo consola e dona speranza, un viaggio attraverso il quale alla fine riusciamo a riappacificarci con l’Universo, riappropriandoci della certezza che nell’Ohana , la famiglia intesa come il luogo degli affetti più profondi e più veri, “nessuno viene dimenticato” e, per questo, nessuno muore.